E’ un festival pensato per valorizzare i luoghi storici e naturalistici di Monza e Brianza attraverso la musica, e le arti performative. Nasce nel 2013 su richiesta e commissione di Confindustria Monza e Brianza ora Assolombarda, con lo scopo di offrire alla comunità occasioni di incontro e di contatto partendo dalla valorizzazione del patrimonio storico e architettonico del territorio ed eredita l’esperienza, il successo e per certi versi il format dei Notturni al Roseto di Musicamorfosi. Il Festival ideato da Saul Beretta vede Monza e Brianza da contorno al cuore del festival che rimane nelle strade e nelle piazze monzesi, nei luoghi più suggestivi del Parco della Reggia. Il festival è diviso in tre sezioni: Spiritual Music con concerti gratuiti nelle chiese di Monza e del territorio, Social Music and Dance con eventi socializzanti nelle piazze e nelle vie della città con progetti specifici per famiglie e bambini in libera uscita e una intera sezione nella Reggia di Monza con i tradizionali Notturni al Roseto.

I NUMERI DELL’EDIZIONE 2016 (24-29 maggio)
6 giorni di festival | oltre 8.000 spettatori | 3000 spettatori paganti
2 concerti di Spiritual Music al Duomo di Monza e a S. Michele arcangelo di Oreno
1 diretta radiofonica dall’Arengario su Radio Popolare
2 comuni coinvolti: Monza e Oreno
3 spettacoli negli spazi della: Villa Reale di Monza
oltre 27 artisti coinvolti provenienti da Italia, Senegal, Olanda, Austria