gio
07
Dic

Cinisello B. | Villa Ghirlanda | h 18:00

CANTA CON INSINGIZI (ZIMBABWE)

Seminario aperto a tutti

PRENOTAZIONI

hai bisogno di aiuto? scrivi qui: bucci@musicamorfosi.it
non hai l’account di PayPal? clicca qui e scopri che puoi fare lo stesso la transazione!

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Partecipazione € 10

Seminario aperto a tutti
Un tuffo nello stile vocale africano ‘mboube, il canto degli operai zulu, reso celebre da “Graceland” di Paul Simon. I canti sono spesso basati sulla struttura responsoriale, tipica della musica africana: il leader canta una frase e gli altri cantanti rispondono in armonia. La gamma di suoni ispirati dalla natura, sfruttando la varietà fonetica offerta dalla lingua, conferisce a questa musica corale un ritmo che spinge inevitabilmente alla danza.
Il workshop è aperto a tutti e non sono necessarie particolari competenze musicali

Dopo aver inciso nella seconda metà degli anni novanta quattro album per il mercato locale, verso la fine del decennio gli Insingizi si sono trasferiti in Austria per studiare teoria musicale, Austria dove il gruppo continua ampiamente a gravitare. Quindi il successo con il primo album internazionale, Voices of Southern Africa (250 mila copie in Nord America, disco d’oro del Womex, la “fiera” internazionale della world music), confermato poi da un secondo volume dallo stesso titolo uscito nel 2009; nel 2010 hanno ricevuto il Radio France World Music Award. Un successo per sdebitarsi del quale il trio intitola adesso il suo nuovo album African Harmonies. Siyabonga (Arc Music): “siyabonga” in lingua isindebele significa infatti “vi ringraziamo”, rivolto ai fan della formazione.

https://www.youtube.com/watch?v=B7Zw-olbGbA&feature=youtu.be