dom
11
Mar

Solaro | Parco delle Groane Ex Polveriera | h 14:30

Piantala con quei Bonghi

Giornata europea dei Giusti

Vieni a cantare e suonare con Tetè Da Silveira.
Laboratorio aperto a ogni età e competenza musicale.
progetto Inno alla Vita in occasione della Giornata Europea dei Giusti in collaborazione con Senza Confini Onlus

in caso di maltempo il laboratorio si effettuerà nella sala del parco delle Groane

Cosa succede nel Laboratorio? Guarda qui >

https://youtu.be/cN1DWwP5Lk4

 

La Giornata Europea dei Giusti, celebrata per la prima volta il 6 marzo del 2012 (la data è in onore di Moshe Bejski – sua data di morte, ebreo scampato alla Shoah grazie alla lista di Schindler e Giudice del Tribunale del Bene dello Yad Vashem per anni) è diventata ufficialmente anche una celebrazione nazionale con l’approvazione al Senato dello scorso 7 dicembre. In questi ultimi anni la Celebrazione al Bosco dei Giusti nel Parco delle Groane ha visto la partecipazione dei gruppi Scout Agesci Seregno1 e Saronno 1, Cngei di Cesano Madermo, del gruppo Assim di Solaro (scout di nazionalità islamica) e degli Hashomer Aztair di MIlano (il gruppo scout della Comunità ebraica di Mila no) oltre che la partecipazione delle scuole del territorio e delle autorità delle amministrazioni facenti parte la rete del Parco.

Durante la celebrazione di quest’anno verrà messa a dimora una quercia con una targa dedicata ad un sacerdote testimone di accoglienza e legalità: Don Massimo Mapelli, sacerdote meratese, responsabile Caritas della zona VI della Diocesi di Milano, per anni Vicepresidente della Casa della Carità di Milano al fianco di Don Virginio Colmegna, in prima fila per il recupero dei ragazzini Rom, nella cordata di associazioni tra cui Libera che a Cisliano hanno recuperato un bene confiscato alla mafia “La Masseria”, ora impegnato a Pavia in una casa di accoglienza per minori non accompagnati provenienti da Lampedusa.

La giornata inizierà con il  laboratorio di Tetè Da Silveira per poi proseguire con la visione di un cortometraggio di Ettore Scola “1943/1997” che introdurrà la testimonianza di due salvati, i coniugi Bruna e Giordano D’Urbino che si salvarono durante la Seconda Guerra Mondiale scappando in Svizzera per poi proseguire con la testimonianza di Don Massimo Mapelli e di alcuni giovani richiedenti asilo.

 

in caso di maltempo il laboratorio si effettuerà nella sala del parco delle Groane