Tag Articolo: bradipo tridattilo

Zanisi Guyot

se volete un mondo piccolo, ma non nel senso di confinato, ma invece nell’accezione che un musicista puo’ portarti dal Bosforo, alla Mongolia, dall’India a Trinidad o agli Appalachi di John Fahey, o all’Africa ancestrale o alla Sicilia delle processioni allora venite qui. Il mondo, coi suoi popoli, in tasca Enrico Lazzeri aka Dj Henry

Imbraccia strumenti a corda come il cümbüş turco il bouzuki greco, lo cifteli albanese, percuote strumenti a percussione come l’arabo dumbek o crea melodie cromatiche con lo steel pan di Trinidad e Tobago, usa la voce e percorre generi di ogni parte del mondo, rimescola tutto secondo un gusto molto personale. Leggi di +

Che concerto sabato al Pertini

Tutto esaurito e grandi emozioni sabato sera per la Serata di Allegro che ha visto il debutto del nuovo progetto di Roberto Zanisi: Bradypus Tridactylus. Ecco un piccolo assaggio: il primo bis: L’uscita del fercolo Leggi di +

Roberto Zanisi

Si spinge in solitudine sino al limite dell’etnomusicologia per esprimere la sua necessità di rallentare il passo e riportare la nostra esistenza ad una dimensione meno caotica e decisamente più vivibile. Ernesto Scurati, Tracce di jazz

un lavoro maturo, intelligente, vario, per nulla snob e in grado di rivolgersi a un pubblico trasversale. Distopic

Il tocabanda più global che si aggiri sulla scena delle “altre” musiche in Italia Rockerilla

se volete un mondo piccolo, ma non nel senso di confinato, ma invece nell’accezione che un musicista puo’ portarti dal Bosforo, alla Mongolia, dall’India a Trinidad o agli Appalachi di John Fahey, o all’Africa ancestrale o alla Sicilia delle processioni allora venite qui.

Leggi di +