Viva Sant’Eusebio a Cinisello Balsamo

tra cori,  processione cantata, ringraziamenti la voce di Arsene Duevi, le parole di Ezio Meroni e il concerto della Rusty Brass

570X350

“Viva Sant’Eusebio” per le vie di Cinisello Balsamo
sabato 6 maggio dalle 14 alle 18 circa a S. Eusebio  

MILANO – Laboratorio di cori, processione cantata lungo il cardo e il decumano, divulgazione storica e concerto finale nel segno della partecipazione, della condivisione e del ringraziamento: è quanto accadrà sabato 6 maggio, a Cinisello Balsamo (Mi), in occasione di “Viva Sant’Eusebio”, giornata-evento organizzata da Musicamorfosi con il contributo di Fondazione Comunitaria Nord Milano e Fondazione Cariplo e la collaborazione dell’associazione di promozione sociale Vi.Be Musica e Cultura, di Fondazione Gioventù Musicale d’Italia e della Parrocchia di S.Eusebio e S. Giuseppe.s Con l’obiettivo di stimolare le occasioni di incontro e le relazioni tra le persone e far vivere gli spazi cittadini, rivestendoli di un’atmosfera inedita, creativa ed artistica e ricordare gli antenati che hanno pianto, riso, gioito e pregato in questo luogo magico fin dall’antichità

Il primo appuntamento di “Viva Sant’Eusebio” è in programma alle ore 14 di sabato 6 maggio con Arsene Duevi, cantante, cantautore e polistrumentista originario del Togo, nonché apprezzato direttore di coro, educatore ed etnomusicologo: presso La Bellezza Social Club (ingresso da via Picasso 15), per un paio d’ore Duevi curerà un seminario di canto corale. Successivamente, con il supporto della Rusty Brass, funambolica formazione bresciana di “ottoni arrugginiti”, i partecipanti al seminario e chi si vorrà aggiungere solo per l’inno, impareranno e canteranno l’inno devozionale “Viva Sant’Eusebio”, in vista della processione cantata che partirà alle 16.30. Come si ricorderà, nel film “Per grazia ricevuta” diretto da Nino Manfredi e premiato al Festival del cinema di Cannes nel 1971 come miglior opera prima, c’è una scena famosa: la festa processionale per il giovane protagonista Benedetto, appena miracolato da Sant’Eusebio. Lungo via S.Esusebio uno dei luoghi più antichi di Cinisello Balsamo l’inno “Viva Sant’Eusebio” sarà il cuore della performance partecipata, rinnovando così un rituale atavico per chiedere insieme la grazia e, allo stesso tempo, dire grazie. Percorrendo il cardo e il decumano romano si arriverà al Santuario della Madonna del Latte, in via S. Eusebio, dove Ezio Meroni, appassionato di storia locale, saggista e divulgatore, darà voce a storie affascinanti legate a questo posto, dove già in epoca romana si officiavano riti propiziatori e si celebrano cerimonie funebri. Inoltre, nella Sagrestia si potranno ammirare i meravigliosi ex voto, a dimostrazione di come questo luogo sia depositario di secoli di religiosità popolare e di devozione ininterrotta.

Concluderà la giornata il concerto della Rusty Brass, band che propone ritmi funk e rock, pur non disdegnando sonorità balcaniche ed esotiche, accenni alla tradizione classica e tormentoni estivi giustamente dimenticati, e che riesce a fondere in modo originale e coinvolgente le più disparate culture brassbandistiche del mondo, dalla New Orleans di Louis Armstrong alla Guca di Boban Markovic, dalla Baviera dell’Oktoberfest alla Città del Messico dei Mariachi.

L’ingresso e la partecipazione a tutti gli eventi di “Viva Sant’Eusebio” è libera (con donazione libera suggerita).

SHARE:

News

“Prodjgi” del jazz alla Cascina Cuccagna di Milano: dal 2 al 30 aprile in scena l’Østrik Quartet, i Satoyama, Milesi, Boggio Ferraris e Andreoli Al Cuccagna Jazz Club continuano gli appuntamenti della rassegna realizzata da Musicamorfosi con il sostegno del MiC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi […]
0
    Carrello prenotazioni
    Il tuo carrello prenotazioni è vuoto
    Rimani aggiornato

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Ricevi aggiornamenti su concerti e molto altro

    GDPR & Privacy