Sangiorgi (Negramaro) e Tosca al Circolo delle 12 Lune

Al teatro San Rocco con Michele Monina

NEWS 570x350

Musica, parole e confidenze: Giuliano Sangiorgi canta e si racconta martedì 23 aprile a Seregno (MB), il 2 maggio c’è Tosca

Torna il “Il Circolo delle 12 Lune”, il ciclo di incontri con alcuni dei più importanti protagonisti della canzone italiana: quest’anno riflettori puntati sul leader dei Negramaro e sull’artista romana.  Le due serate – a ingresso libero – saranno presentate da Michele Monina, scrittore e critico musicale 

SEREGNO (MB) – È nato due anni fa come un ciclo di incontri, una manciata di appuntamenti tra parole e musica, note e riflessioni, per indagare il presente a partire da una canzone. Grazie alla presenza di alcuni indiscussi protagonisti della scena italiana: Roberto Vecchioni, Niccolò Fabi, Federico Zampaglione (Tiromancino) e gli Extraliscio, oltre allo scrittore e critico musicale Michele Monina, che ha pubblicato più di 80 libri, di cui alcuni scritti a quattro mani con artisti quali Vasco Rossi, Cesare Cremonini e Caparezza. Quest’anno “Il Circolo delle 12 Lune”, rassegna realizzata dal Comune di Seregno (con l’importante contributo di Gelsia e di Brianzacque), vedrà la partecipazione di Giuliano Sangiorgi, il frontman dei Negramaro, in scena al Teatro San Rocco di Seregno martedì 23 aprile, e Tosca, una delle voci più belle e versatili del panorama italiano, giovedì 2 maggio. Il tutto rigorosamente a ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

Quest’anno, poi, il Circolo lancia, in staffetta ideale, il “Il Festival delle 12 Lune”, manifestazione che del Circolo raccoglie, amplia e declina la filosofia fondativa. Il sottotitolo di questa prima del Festival sarà “Caos creativo. Storie di talenti e ispirazioni”, un cartellone di eventi che si apre giovedì 2 maggio con Tosca per chiudersi sabato 18 maggio: in programma, a Seregno, incontri con diversi protagonisti del mondo letterario, culturale, politico ed economico, ma anche momenti musicali, spettacoli teatrali, concerti, mostre, proiezioni, presentazioni di libri e molto altro.

Martedì 23 aprile al Teatro San Rocco (ore 21, via  Cavour 83; ingresso libero con prenotazione su www.eventbrite.it/e/giuliano-sangiorgi-tra-parole-e-musica-tickets-880807026527) Giuliano Sangiorgi, il leader dei Negramaro, dialogherà con Michele Monina, ricostruendo le tappe della sua brillante carriera, legata indissolubilmente alla band salentina da lui fondata nel 2000. Per Giuliano, che per la gioia del pubblico interpreterà alcune delle sue canzoni più famose, l’anno della svolta è stato il 2005 con la partecipazione al Festival di Sanremo e la grande popolarità acquisita grazie al brano “Mentre tutto scorre”. Tra i tanti successi dei Negramaro si ricordano, tra gli altri, “Solo tre minuti”, “Nuvole e lenzuola”, “Parlami d’amore”, “Amore che torni” e “Meraviglioso”, solo per citarne alcuni, e le collaborazioni con Jovanotti, Elisa ed Emma. Giuliano Sangiorgi parlerà anche del suo lavoro come autore (per Andrea Bocelli, Jovanotti, Patty Pravo, Malika Ayane, Adriano Celentano) e compositore di colonne sonore per il cinema  (ha scritto, per esempio, le musiche del film “Cemento armato”) e, infine, della sua esperienza come romanziere (per Einaudi ha pubblicato il noir “Lo spacciatore di carne”).

Il secondo appuntamento, sempre al Teatro San Rocco, è in programma giovedì 2 maggio con Tosca (ore 21, ingresso libero con prenotazione su www.eventbrite.it/e/tosca-tra-parole-e-musica-tickets-880808541057). Cantante e ricercatrice musicale da sempre affascinata dai suoni del mondo, l’artista romana si è fatta apprezzare dalla critica e dal pubblico per un’impeccabile padronanza tecnica, un’intensa forza creativa e un’eleganza non comune. Tra i suoi lavori più belli (e recenti) spicca l’album “Morabeza”, colorata giostra poliglotta che celebra l’intreccio e la contaminazione fra i popoli, un ponte fra la radice italiana e le musiche altre (portoghese, brasiliana, francese, tunisina ma non solo). Tosca regalerà al pubblico di Seregno alcuni imperdibili momenti musicali e, intervistata da Monina,  ripercorrerà i suoi primi trent’anni di carriera, raccontandosi, tra aneddoti, confidenze e gustosi retroscena, con la sua proverbiale sincerità: dagli inizi in tv con Renzo Arbore al trionfo (nel 1996) al Festival di Sanremo, in coppia con Ron, grazie al brano “Vorrei incontrarti fra cent’anni”, fino alle collaborazioni con autori prestigiosi quali Ivano Fossati, Ennio Morricone, Lucio Dalla, Grazia Di Michele e Chico Buarque.

Maggiori info e programma dettagliato della prima edizione del “Festival delle 12 Lune” qui www.12lune.it

SHARE:

News

“Prodjgi” del jazz alla Cascina Cuccagna di Milano: dal 2 al 30 aprile in scena l’Østrik Quartet, i Satoyama, Milesi, Boggio Ferraris e Andreoli Al Cuccagna Jazz Club continuano gli appuntamenti della rassegna realizzata da Musicamorfosi con il sostegno del MiC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi […]
0
    Carrello prenotazioni
    Il tuo carrello prenotazioni è vuoto
    Rimani aggiornato

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Ricevi aggiornamenti su concerti e molto altro

    GDPR & Privacy