Giovanni Falzone tromba | Roberto Olzer organo
Joo Cho soprano | Arsene Duevi voce

Un percorso nella spiritualità della musica da J.S.Bach a J. Coltrane, tra luce e silenzio, spirituals e fughe, corali e jazz.

Concerto in memoriam di Vittorio Beretta a 10 anni dalla scomparsa

Da una parte Bach, il “ruscello” di Dio, definito da alcuni il Quinto Evangelista, dall’altra John Coltrane che, con A Love Supreme, segna la sua conversione spirituale e la nascita di un nuovo universo musicale che va oltre i confini di musica tonale modale: un’avventura tra i secoli e gli stili, tra tromba e organo, voci e illuminazioni

La rappresentazione bachiana dell’essenza e del messaggio della cristianità nella sua musica religiosa è così potente, accurata e profonda, che in Germania il suo autore a volte viene considerato come un Quinto Evangelista, e nel calendario liturgico luterano Bach (1685-1750) è commemorato nel giorno della sua morte, il 28 luglio!
Il 9 dicembre 1964 John Coltrane registrava A Love Supreme, l’album che segna la sua conversione spirituale e con il quale il sassofonista americano genera un originale universo musicale e spirituale capace di andare oltre i confini della musica tonale e della musica modale.

ingresso libero con donazione suggerita di 2€

mercoledì 15 gennaio ore 21:00
Chiesa S. Ambrogio, Piazza Gramsci 1

A LOVE SUPREME

Chiesa S. Ambrogio, Piazza Gramsci 1, Cinisello Balsamo MI