E ora il mio occhio ti ha visto

Proverbi, canzoni per vedere da vicino un altro mondo, il nostro!

OcchioVisto_ph_GiorgioCottini-42-

[perfect_quotes random=”true” cat=”236″]

Canzoni, proverbi africani, pillole di saggezza, strumenti popolari e voci per vedere un altro mondo, il nostro. Un concerto senza confini che ha come protagonisti le voci e i suoni dell’Africa Nera, quelli che si raccolgono attorno ad Arsene Duevi, artista nativo del Togo, il piccolo stato dell’Africa centro occidentale. Attorno a lui il connazionale Tetè Da Silveira e il suo ricchissimo set di percussioni, che si arricchisce anche di una lunga serie di altri strumenti popolari suonati da Roberto Zanisi, come il grande pentolone di Trinidad e Tobago conosciuto come steel pan, il bouzuki greco e il cumbus turco, lo çifteli albanese e l’ampia serie di fiati di Adalberto Ferrari. Questa musica sa oltrepassare i confini e il nostro occhio finalmente può vedere, non solo l’Africa, ma anche la nostra terra, ricca di tradizioni e di valori, come l’accoglienza, la pace e la speranza per un mondo “diverso”.

Arsene Duevi bassista, chitarrista, direttore di coro e cantante è anche etnomusicologo: in Africa Occidentale ha condotto una minuziosa ricerca sui ritmi e canti locali ed è stato direttore del coro della Cattedrale di Lomé. Arriva a Milano nel novembre 2002 da allora collabora con Saul Beretta e Musicamorfosi. Festival e concerti in giro per l’Italia si susseguono a ritmo sempre più frequente, ma la vita di Arsene scorre come un fiume tranquillo, blewu, come dice in una delle sue canzoni

I SuperCori un numero variabile di cantori che può arrivare fino a 100 elementi, sono selezionati dai diversi Cori attivi a Milano, Monza, Arcore e Cinisello. Per la maggioranza sono italiani, ma cantano in Ewè, una lingua diffusa in un’ampia parte della popolazione del Togo e del Ghana e del West Africa. Le semplici polifonie e le armonizzazioni sono complemento ideale per il repertorio di Arsene Duevi, istintivamente orientato alla molteplicità e alla rappresentazione di un ampio universo di colori.

E ORA IL MIO OCCHIO TI HA VISTO
Fortunato spettacolo che nasce nel 2010 all’interno di un progetto finanziato da CSV Monza Brianza e da Fondazione Monza e Brianza. Il concerto vanta decine di repliche in festival come i Suoni delle Dolomiti, nell’ambito di Dolomiti di Pace, Musicastrada, uno strepitoso sold out nel festival Lampi a Monza e due repliche nel prestigioso Capannone Antiruggine di Mario Brunello. In uscita a marzo 2016 il disco del progetto!

Newsletter

GDPR & Privacy

MUSICAMORFOSI ASSOCIAZIONE MUSICALE CULTURALE

Via Cacciatori delle Alpi, 3
20822 Seveso (MB)
C.F. 91089620156
P.Iva 04470670961
Iscrizione REA MB 1898964

Copyright Musicamorfosi 2022 © Tutti i diritti riservati. Design by Cristina Crippi
0
    Carrello prenotazioni
    Il tuo carrello prenotazioni è vuoto
    Rimani aggiornato

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Ricevi aggiornamenti su concerti e molto altro

    GDPR & Privacy